Una cassaforte per ogni realtà

Ogni realtà, che si stia parlando di un’impresa, un’attività commerciale, un libero professionista o un privato, necessita di una cassaforte specifica per mettere in sicurezza i propri beni e i propri averi.

Scegliere il modello adatto, orientandosi nel mare magnum di possibilità, non sempre è cosa facile.

Questa guida vi aiuterà a capire come compiere la vostra scelta, prendendo come punto di partenza le vostre necessità.

 

La prima distinzione da compiere è quella tra privato e titolare di un’attività, ognuna di queste due categorie ha esigenze specifiche e sostanzialmente diverse l’una dall’altra.

 

Privato o professionista?

Per un privato la cui necessità è quella di mettere al sicuro documenti, gioielli, denaro e beni dall’elevato valore effettivo, le casseforti acquistabili si dividono in due tipologie:

 

 

Per chi vive in una casa di proprietà e mira a una soluzione smart, con un discreto grado di sicurezza, si consiglia la cassaforte a muro.

Questa opzione, che si colloca all’interno di un vano creato nella parete e che quindi necessita di lavori di muratura invasivi, occupa uno spazio ridotto e generalmente non è visibile perché può essere facilmente coperta con mobili o quadri.

La cassaforte a mobile, invece, si alloggia fuori dalle pareti e presenta un grado di sicurezza più elevato.

In caso di installazione, è vivamente consigliato l’ancoraggio a parete che rimane una pratica obbligatoria, così come sancito dalle normative in merito, se il mezzo di sicurezza pesa meno di 1000 kg.

 

Realtà industriali e aziendali

Per le realtà industriali, lo strumento privilegiato per proteggere i valori e i liquidi rimane la cassaforte, disponibile nelle varianti a muro o a mobile.

Spesso, però, determinati tipi di industrie e di aziende necessitano di mettere in sicurezza strumenti di lavoro di elevato valore e di dimensioni variabili, questo compito viene assolto dagli armadi di sicurezza, medesimo discorso si può elaborare per i documenti riservati.

Inoltre, ci sono casi in cui il vero patrimonio dell’azienda sono i dati contenuti dai server, in questo caso è consigliato acquistare un armadio corazzato rack progettato appositamente per i data center, in modo tale da avere una protezione superiore da manomissioni e danni derivanti da cause naturali.

 

Stazioni di carburante

Situazione a sé stante è quella delle stazioni di carburante, per questa realtà occorre una protezione specifica dei dispositivi self-pay che spesso subiscono tentativi di furto per l’elevata somma di denaro versata al loro interno e per via della posizione spesso isolata.

Per proteggere i dispositivi di selfservice, è consigliato servirsi di colonnine di sicurezza in cui viene collocata una cassaforte apposita in cui il denaro ‘cade’ dopo il pagamento effettuato dal cliente.

È buona norma dotare le stazioni di carburante anche di un impianto di videosorveglianza efficiente, in grado di contrastare ogni tentativo dei malintenzionati.

 

Ristoratori, punti vendita retail, locali notturni

Gestire denaro in maniera sicura e certificata, ottimizzare le tempistiche e verificare la presenza di banconote false; tutto questo potrà essere attuato dalle casseforti cash-in, adatte per ogni tipo di realtà commerciale.

Questo genere di cassaforte è stato progettato pensando alle diverse caratteristiche di ognuna di queste realtà e per questo presenta grandi possibilità di personalizzazione.

Ultima introduzione, legata a questi sistemi di protezione, è l’accredito diretto in conto del contante versato che costituisce una salvaguardia in più per i titolari delle attività.

Qualunque sia la vostra necessità e la vostra realtà commerciale, l’azienda Conforti, specializzata in casseforti e sicurezza, potrà soddisfare le vostre esigenze.

Scoprite la sua vasta gamma di soluzioni!

News Reporter