consigli per la casa

Idee Fai Da Te per un Packaging perfetto

Ci sono molti modi per conferire ai nostri pacchi e alle nostre confezioni un’impronta personale e creativa. È bene dare uno sguardo a qualche piccolo accorgimento, economicamente alla portata di tutte le tasche.
Nastro rafia
Il nastro in rafia è un nastro di fibra naturale disponibile in una vasta gamma di colori, ed è conveniente. Utilizzare rafia per avvolgere il vostro pacco darà un effetto creativo al tutto.
Colla
Per la chiusura del pacco aggiungere sempre un sottile strato di colla, infatti fornirà robustezza e consistenza all’involucro.
Carta velina
Tutti sanno che è possibile utilizzare la carta velina all’interno di una scatola, ma è anche possibile usarla come se fosse una bella banda avvolgente. Piegate la carta velina in strisce lunghe e avvolgetela intorno alla scatola. Poi fissatela con del nastro.
Cotton Batting
Desiderate un inserto in cotone naturale per il vostro packaging? Potete basterà recarsi in una rivendita di stoffe.
Glue Dots
I Glue dots non sono altro che delle colle da applicare punto su punto. Si possono trovare colorate e glitterate.
Elastici
Gli elastici sono disponibili in una vasta gamma di colori e disegni ed a Stampa personalizzata .
Dipingere
Per chi ha una buona mano poter disegnare motivi o veri e propri disegni sul nostro packaging risulterà d’impatto. Una soluzione personalizzata e creativa è sempre d’effetto.
Sicuramente possiamo liberare la nostra creatività e immaginazione per confezionare pacchi sempre più attraenti e personalizzati.

Per maggiori informazioni sui traslochi aziende Milano rivolgetevi a Ciesserservices.it

5 trucchi per mantenere un mobile antico

Non è facile restare belli quando si ha più di 100 anni, soprattutto se si è stati seduti in una cantina o soffitta per gli ultimi decenni.

L’esperto di mobili antichi e restauratore Piran Sigfrido, ci  può aiutare. Egli offre qualche consiglio professionale per mantenere i nostri mobili antichi su misura in gran forma.

1. Proteggerlo da elementi nocivi. L’eccessivo calore, umidità e luce diretta del sole possono fare un sacco di danni ai mobili.

“Cercare di mantenere un’umidità costante [non più di 40 o 60 per cento],” consiglia.

2. Applicare Olio di sapone. Seguite le istruzioni sulla bottiglia e avrete una grande miscela per pulire le superfici in legno sporche.

3. Evitare oli di semi di lino e limone. Si può essere tentati di utilizzare questi prodotti, ma il cappotto del legno attira più sporco.

4. Utilizzare una cera in pasta. Circa una volta all’anno si deve applicare cera in pasta per aggiungere lucentezza e protezione contro gli inquinanti e umidità.

“Assicurarsi di rimuovere la cera in eccesso [per evitare l’accumulo]”, dice Grahn.

5. Affidare il vostro mobile antico danneggiato ad un professionista. Lesinare sulle riparazioni può avere un impatto negativo il valore del tuo pezzo.

 

Articolo realizzato in collaborazione con: Piran Sigfrido – mobili su misura Padova