Applique Murano, ecco quali scegliere

Murano, una superficie di 1.134 acri (459 ettari) nella Laguna Veneta (Laguna di Venezia). Fu fondata tra il V e il VII secolo e conobbe il suo maggior sviluppo dopo il 1291, quando vi furono trasferite fornaci di vetro da Venezia. Murano divenne il centro di produzione del vetro veneziano, esportato in grandi quantità in tutta Europa. Raggiunse il suo apice nel XVI secolo, quando contava più di 30.000 abitanti; la lavorazione del vetro continua tuttora con grande successo. Una testimonianza di questo aspetto della storia di Murano si trova nel Museo di Arte Vetraria di Palazzo Giustinian.

L’edificio più importante di Murano è la basilica di Santi Maria e Donato. Nello stato attuale risale al XIII secolo, essendo stato più volte ricostruito dalla sua fondazione nel VII secolo. Notevole per la bella architettura esterna dell’abside, contiene un tetto con travi a molle e la maggior parte del pavimento originale. Il mosaico dell’abside raffigurante la Vergine Maria su fondo dorato è bizantino del XIII secolo. La chiesa di San Pietro Martire, fondata nel XIV secolo (ricostruita nel 1509), contiene dipinti di Giovanni Bellini, Paolo Veronese e Tintoretto.

Applique Murano per fare la differenza

Vuoi iniziare a sognare con un elemento d’arredo che farà la differenza nella tua casa o nel tuo ufficio? Inizia anche tu aggiudicandoti dei meravigliosi applique Murano. In tal senso, ti consigliamo di fare riferimento a un’azienda come Sogni Di Cristallo: compagnia con una passione che, come puoi vedere dal loro sito, si ammira ancora oggi nelle sue fornaci veneziane, in Italia, dove Maestri muranesi continuano a realizzare prodotti per l’illuminazione secondo l’antica tecnica unica in tutto il mondo.

Si tratta di un sapere autentico, artigianale, custodito da un millennio nella città di Venezia e tramandato di generazione in generazione fino ai giorni nostri. Sul sito puoi ammirare un’ampia selezione di lampadari in vetro di Murano: non avrai che l’imbarazzo della scelta. D’altronde, i designer di Sogni Di Cristallo delineano su carta (anche su indicazione dei clienti) i modelli che saranno poi realizzati dalle mani dei maestri artigiani. I disegni possono riprendere la tradizione classica veneziana o proporre nuove idee e stili, secondo la collezione di appartenenza.

La ditta osserva i rituali preparatori della selezione e preparazione delle materie prime che anticipano tutte le fasi produttive. Gli artigiani preparano la pasta vitrea in fusione a 1500°C e selezionano le polveri per la colorazione. Si tratta di un momento determinante per la riuscita del prodotto e nulla può essere lasciato al caso. Per la soffiatura, è prelevata dal crogiolo la pasta vitrea incandescente, detta «bolo», con un particolare strumento chiamato canna da soffio. L’artigiano inizia così a modellare la pasta con dei rapidi movimenti delle mani e soffiando all’interno della canna creando delle superfici voluminose. Seguono le fasi della plasmatura, colorazione e decorazione, poi ancora tempera, molatura e montatura.

 

News Reporter